Ieri, 4 dicembre 2017, quattro rappresentanti del sindacato studentesco Unione degli Studenti si sono incontrati con il Signor Provveditore Roberto Proietto. Insieme hanno presentato il documento, realizzato a seguito degli incontri con i rappresentanti degli istituti superiori comaschi tenutisi lo scorso mese, contenente le proposte di modifica e implementazione dell’attuale legge che tratta anche dell’alternanza scuola-lavoro e discusso delle situazioni rilevate in varie scuole comasche.

Il Provveditore si è dimostrato molto accogliente e ben disposto nei confronti dei delegati e aperto a portare avanti il dialogo sull’argomento, magari in una futura assemblea che possa riunire i rappresentanti di tutte le scuole della Provincia. Ha inoltre esortato gli studenti, e a questa esortazione si unisce tutta UDS, alla partecipazione attiva alla vicenda, al fine di ottenere, per mezzo dell’impegno personale, un percorso che sia innanzitutto di crescita dell’individuo.

Pertanto risulta necessario iniziare un progetto, volto ad aggiustare tutti quegli aspetti che sono stati reputati imprecisi o lacunosi.

In quest’ambito sarà la Consulta Provinciale a giocare un ruolo chiave. Nella prossima assemblea plenaria, che si terrà il 13 dicembre, sarà costituita una commissione che si occuperà specificamente dell’argomento L’auspicato comitato s’impegnerà nel portare la questione nelle varie scuole, con l’obiettivo di sensibilizzare e spronare alla presa in analisi delle attuali situazioni interne agli istituti.

In definitiva, la strada da fare è ancora molta e non semplice da percorrere. Tuttavia, se noi studenti in prima persona non ci curiamo della situazione e non impegniamo, per quanto possibile, le nostre forze, al fine di poter ottenere una situazione più agevole e vantaggiosa per tutti, non resterà di noi che un “NO alternanza” buttato al vento. L’esperienza di alternanza scuola-lavoro può non essere semplice tempo sprecato, può divenire una pratica veramente formativa. A noi decidere come rispondere.

Francesco Restelli

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO